Centro di Fisioterapia a San Marino

Il Centro di Fisioterapia della nostra casa di cura privata è composto dalla palestra e da diverse camere dove vengono erogate prestazioni terapeutiche individuali.

Il nostro centro di fisioterapia dispone della Certificazione ISO 9001, dunque il sistema di gestione della qualità perseguito risponde perfettamente a tutti i requisiti stabiliti dalla norma.

Ogni giorno svolgiamo attività di:

  1. Rieducazione Motoria Individuale;
  2. Rieducazione Posturale sia di gruppo che individuale;
  3. Massoterapia;
  4. Linfodrenaggio VODDER;
  5. Terapia manuale;
  6. Bendaggio;
  7. Riabilitazione del pavimento pelvico perineale.

Rieducazione Posturale: un lavoro di gruppo personalizzato

La Rieducazione Posturale Globale (RPG) è una tecnica di terapia manuale basata su una cura conservativa e non cruenta dei disturbi muscolo-scheletrici.

Nel centro di fisioterapia della nostra casa di cura privata l’attività di rieducazione posturale viene organizzata in gruppi di massimo quattro persone in base all’età; abbiamo infatti un gruppo over 60 e un gruppo composto da giovani, adulti ed adolescenti.

La scelta di lavorare in piccoli gruppi ha il duplice scopo di:

  • favorire lo sviluppo di relazioni tra i singoli partecipanti;
  • seguire un programma che prevede per ognuno esercizi personalizzati che coinvolgono tutti i distretti corporei.

Le metodologie seguite variano in base al singolo paziente e prevedono esercizi studiati sulla singola patologia: allungamento muscolare, respirazione, autocorrezione degli squilibri posturali, coordinazione e tonificazione.

Lavorare in gruppo permette inoltre di abbattere i costi, permettendo a tutti i pazienti di poter seguire un percorso riabilitativo di qualità.

Rieducazione Motoria

La Rieducazione Motoria prevede una serie di attività terapeutiche mirate che hanno l’obiettivo di ristabilire la normale funzionalità articolare, muscolare e la postura.

Le principali metodiche seguite nel centro di fisioterapia di Domus Medica sono: Kabat, Bobhat, Perfetti, Mulligan, Mc Kenzie, Mèzières e Souchard.

Il Metodo Kabat, noto anche come PNF (Facilitazioni Propriocettive Neuromuscolari) è stato sviluppato negli anni Cinquanta dal neurologo americano Herman Kabat.

Questa metodica si basa su tecniche di riabilitazione neuro-muscolari che prevedono la stimolazione dei propriocettori, ovvero quei ricettori che permettono di capire la posizione del corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei muscoli anche senza l’uso della vista.

Il metodo Kabat prevede movimenti eseguiti su linee diagonali rispetto all’asse del corpo e rotazioni: tutti i muscoli infatti vengono raggruppati in modo funzionale sulla base di schemi specifici costituiti da movimenti diagonali e spirali.

Il Concetto Bobhat è una metodica utilizzata per la riabilitazione motoria di persone con condizione neurologiche come ictus, lesioni spinali incomplete, sclerosi multipla, SLA, Morbo di Parkinson e lesioni periferiche.

Lo sviluppo del programma prevede una valutazione iniziale delle capacità di movimento residue del paziente e di come questo le esegue ed il coinvolgimento di familiari, medici specialisti e caregiver.

L’obiettivo finale è permettere alla persona di migliorare la qualità della propria vita e per farlo è necessario che la terapia venga eseguita ogni giorno anche a casa.

Il Metodo Perfetti nasce negli anni Settanta grazie al Prof. Carlo Cesare Perfetti ed è utilizzato per quei pazienti che soffrono di patologie neurologiche di origine centrale o periferiche e in presenza di patologie degenerative.

Questa metodica prevede di riportare il paziente ad un’azione ottimale attraverso programmi che coinvolgono il corpo e la mente in modo integrato.

Il metodo Mulligan individua due cause del dolore e della conseguente perdita del movimento muscolare: un errore posizionale delle superfici articolari e un errore nelle traiettorie che determina uno scorrimento sbagliato delle superfici articolari durante il movimento.

Questa metodica consiste nell’applicare una mobilizzazione passiva da parte del fisioterapista nello stesso momento in cui il paziente esegue il movimento attivo.

Il Metodo Mc Kenzie viene impiegato per il trattamento del dolore vertebrale e degli artisviluppato dal fisioterapista Robin McKenzie.

Il programma di rieducazione in questo caso prevede l’auto – trattamento cercando di ridurre al minimo la terapie manuale: il paziente viene aiutato in modo passivo solo nel caso in cui il trattamento che esegue su se stesso non porta i risultati sperati.

Il Metodo Mèzières prevede di normalizzare la forma, ovvero la struttura del corpo, partendo dal fatto che sono le retrazioni e i raccorciamenti muscolari che causano scoliosi, lordosi, cifosi ed altri disformismi.

Se la forma del corpo è “deformata” allora ogni movimento è falsato: viene svolto dunque un lavoro posturale e correttivo che coinvolge sia il fisico che la mente.

Il Metodo Souchard è una tecnica rieducativa che ha l’obiettivo di riprogrammare e riarmonizzare la postura del paziente attraverso il mantenimento di posizioni e posture attive che favoriscono l’allungamento muscolare, il rilassamento delle tensioni e le retrazioni muscolari.

Massoterapia, Linfodrenaggio VODDER e Terapia Manuale

La Massoterapia prevede l’esecuzione di massaggi su determinate parti del corpo per migliorare le attività biologiche.

Il massaggio eseguito può essere:

  • connettivale, quando vengono stimolate le terminazioni del sistema nervoso vegetativo;
  • distrettuale, quando le manovre eseguite manualmente hanno lo scopo di mobilizzare tessuti sia superficiali che profondi.

Il Linfodrenaggio VODDER è una tecnica manuale che viene utilizzata per accelerare la circolazione linfatica con manovre leggere e delicate, sfioramenti e movimenti circolari a pompa.

La Terapia Manuale prevede tutte quelle tecniche manuali volte a migliorare la qualità del movimento di singole articolazioni o di gruppi articolari.

Vengono eseguite mobilizzazioni vertebrali e terapie manuali basate sul Metodo SOHIER che prevede la stimolazione dei tessuti articolari sulla base delle forze patologiche che causano le alterazioni degenerative articolari e vertebrali.

Questa metodica permette di ritardare i processi artrosici, evita in alcuni casi di ricorrere alla chirurgia, migliora l’evoluzione dei dismorfismi vertebrali.

Terapia fisica strumentale: i macchinari di Domus Medica

L’innovazione tecnologica occupa un posto importante nella scala dei valori di Domus Medica.

Nella nostro Centro di Fisioterapia potrai eseguire:

Tecar Terapia: utilizzata in presenza di: lesioni muscolari ma solo dopo almeno 72 ore dall’evento traumatico, traumi distorsivi delle articolazioni in genere, Cervicalgie, Lombalgie/Lombartrosi/Lombo sciatalgie, tendiniti della spalla, del gomito, del ginocchio e caviglia, infiammazioni muscolari e contratture.

Laser Terapia: il laser neodimio Yag è il miglior laser terapeutico attualmente diffuso in quanto è in grado di raggiungere diverse tipologie di tessuti non superficiali.

La potenza del laser viene calibrata sulla base della patologia muscolare o articolare da trattare; in particolare viene utilizzato per: Cervicalgie e Cervicartrosi, lombalgie e lombo sciatalgie, artrosi e versamento dell’articolazione dell’anca, artrosi e versamenti del ginocchio, traumi distorsivi delle articolazioni, tendiniti e lesioni tendinee, traumi muscolari e lesioni muscolari, infiammazioni di vari distretti.

Elettroterapia: l’elettroterapia prevede l’utilizzo di energia elettrica. Mentre quella antalgica prevede il trattamento del dolore attraverso corrente elettrica ad alta frequenza ( circa 100 HZ), quella di stimolazione consiste nello stimolare appunto il muscolo favorendone la contrazione attraverso la corrente continua interrotta.

Magneto Terapia Total Body: la magneto terapia utilizza campi magnetici alternativi di diverso tipo per trattare diverse parti del corpo. Nello specifico la metodologia Total Body viene impiegata in presenza di fratture recenti o con scarsa consolidazione, edemi dell’osso, algodistrofia, osteoporosi senile, traumi articolari, problemi alla cartilagine ed artrosi in genere.

Questa terapia è altamente sconsigliata quando il paziente ha un Pace Maker o valvole cardiache metalliche.

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento