Ambulatorio di Pediatria a San Marino

L’ambulatorio di Pediatria di Domus Medica svolge attività di Pediatria Generale ed è specializzato in Allergologia Pediatrica.

Nello specifico i servizi prestati sono:

  • visita pediatrica generale che permette di fare un bilancio dello stato di salute del piccolo paziente al fine di rilasciare un Certificato per Attività Sportiva non agonistica e di buona salute;
  • visita pediatrica per malattia acuta (febbre, faringite, tosse etc..) che permette di individuare la presenza di batteri come lo Streptococco e di eseguire diversi esami come quello delle urine o della glicemia;
  • visita allergologica con diversi test come: Prick Test e Spirometria;
  • TPO e ITS;
  • Breath Test.

Il servizio di Allergologia Pediatrica

La scelta di specializzarci nell’identificazione e nella cura delle allergie in età pediatrica trova giustificazione nell’incremento che nel corso di questi anni ha fatto segnare un +30% nel numero di bambini che soffre di allergie.

Trascurare queste patologie vuol dire compromettere lo stato di salute del proprio bambino, la sua crescita ed il rendimento scolastico.

Presso l’ambulatorio di Pediatria della Domus Medica è possibile eseguire

  • il Prick Test, per la diagnosi di allergia in vivo;
  • la Spirometria, per la diagnosi dell’asma;
  • l’ITS, ovvero l’Immunoterapia Specifica;
  • il TPO, ovvero il Test di Provocazione Orale;
  • il Breath Test, per la diagnosi dell’intolleranza al lattosio.

Il Prick Test è l’unico test riconosciuto dal punto di vista scientifico che permette di diagnosticare l’allergia in vivo, ovvero direttamente sul paziente.

Il test consiste nell’apposizione di gocce di estratti di allergeni, come pollini, acari o alimenti, sull’avambraccio del paziente: viene praticata una leggera pressione per poi osservare la reazione, ovvero la comparsa di un piccolo pomfo entro 15 minuti.

E’ un test sicuro e affidabile, e può essere eseguito anche su pazienti sotto l’anno di vita; è importante però che nei 5 giorni precedenti non vengano assunti antistaminici e cortisonici e non vengano applicate creme, per evitare di invalidare il risultato finale.

La Spirometria viene utilizzata per diagnosticare la presenza di patologie asmatiche. Poichè il test richiede la collaborazione del paziente, non può essere eseguito prima dei 6 anni di età.

Il test consiste nel far soffiare il bambino in un apparecchio che registra il volume dell’aria emessa, permettendo così di individuare malattie polmonari.

Anche in questo caso in via preventiva, prima della Spirometria devono essere sospese eventuali terapie con broncodilatatori e terapie inalatorie a basedicortisonici.

L’ Immunoterapia Specifica agisce direttamente sulle cause che provocano l’allergia e consiste nella somministrazione di estratti della sostanza che causa l’allergia in piccole quantità per alcuni mesi.

L’obiettivo è quello di migliorare i sintomi nel paziente, rieducando il sistema immunitario a non riconoscere come estranea quella sostanza naturale che causa il disturbo.

Il Test di Provocazione Orale viene utilizzato per valutare la presenza di allergie alimentari e l’eventuale guarigione, ovvero il raggiungimento di uno stato di tolleranza.

Il test deve essere eseguito sotto costante controllo medico e prevede la somministrazione graduale di un alimento in piccole quantità e secondo schemi ben precisi; solitamente è una soluzione a cui si ricorre quando si presentano  difficoltà nella diagnosi di un’allergia alimentare oppure quando il paziente, dopo un lungo periodo di dieta, vorrebbe reintrodurre l’alimento.

Il Breath Test viene eseguito per diagnosticare una eventuale intolleranza al lattosio: anche in questo caso è necessaria una certa collaborazione del paziente , dunque viene sconsigliato prima dei 6 anni di età.

Il test consiste nella somministrazione di una quantità definita di lattosio e nella successiva misurazione della quantità di idrogeno espirata dal paziente.

Il Breath Test ha una durata di quattro ore: dopo aver soffiato in una sacca all’inizio del test, il paziente deve ripetere la prova ogni trenta minuti.

Tutti i campioni vengono poi inviati ed analizzati in laboratorio.

Anche in questo caso è necessario osservare alcuni comportamenti preventivi per evitare di annullare l’esito del test: nei sette giorni precedenti al test il paziente non deve assumere lassativi, fermenti lattici o antibiotici.

Inoltre:

  1. il giorno prima deve alimentarsi con: una tazza di the a colazione, del riso in bianco a pranzo e pesce/carne bollita con un contorno a cena;
  2. dalle 21 del giorno precedente al test deve essere digiuno;
  3. dalle 07 della mattina del test deve essere digiuno e deve bere due bicchieri d’acqua,non deve fumare e non deve lavare i denti; non deve svolgere attività fisica.

Dott.ssa Elisa Giacomoni

ORARI SETTEMBRE

Giorno MattinaPomeriggio
Lunedì 15.00-18.00
Martedì 9.00-12.00
Mercoledì 15.00-18.00
Giovedì 9.00-12.00
Venerdì 9.00-12.00

Dott.ssa Elisa Giacomoni
Pediatra e Allergologa
Vedi la Scheda Completa

Eventi in programma

Convegno sull'Alimentazione e le Allergie in Età Pediatrica

Mercoledì 24 Ottobre 2018 ore 20.30 presso la Sala Conferenze di Domus Medica

L'evento è rivolto in particolare a genitori, insegnanti e operatori sanitari che si occupano di bambini che presentano patologie allergiche.

PARTECIPAZIONE GRATUITA

>> Scarica la locandina dell'evento <<

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento