Fibrotomia Graduale a San Marino

La Fibrotomia Graduale è una tecnica microchirurgica di tipo funzionale ideata dal Dottor Ulzibat, basata sull’eliminazione delle contratture muscolari locali sia a livello di fascia che di fribra (fasciotomia e ipertono) e della sindrome del dolore che impediscono o rendono difficile il movimento fisiologico dell’articolazione.

La Fibrotomia Graduale mira a correggere alterazioni ortopediche presenti in diverse patologie neurologiche, come la PCI (Paralisi Celebrale Infantile).

L’intervento viene effettuato per via percutanea grazie all’utilizzo di uno speciale microbisturi che viene introdotto nel muscolo nella sua massima tensione così da raggiungere le contratture e consentendo ai tessuti elastici di scivolare via dallo strumento.

Non vengono effettuati né tagli sulla pelle (nessun punto di sutura), né dissezioni complete o trasposizioni dei muscoli; non viene effettuata alcuna incisione né sulla struttura ossea né sul tessuto tendineo.

Solitamente viene praticata in anestesia generale inalatoria.

Nonostante questo intervento sia caratterizzato da un basso livello di traumatismo vengono “toccati” nello stesso momento diversi punti: pertanto è necessario che il paziente sia completamente a riposo e che non senta alcun doloro.

Non sono previste immobilizzazioni di alcun tipo e pertanto il paziente può ritornare alle proprie normali attività in tempi brevi.

Obiettivi della Fibrotomia Graduale

La fibrotomia graduale persegue i seguenti obiettivi:

  • Migliorare il ROM (Range of Motion), ossia l’ampiezza massima di movimento muscolare (attivo/passivo in base al quadro neurologico), migliorando la performance del movimenti già esistenti e promuovendone l’introduzione di nuovi;
  • Ridurre o eliminare il dolore muscolare o miofasciale tipico di pazienti con spastiticà congenita o acquisita;
  • Evitare o arginare le deformazioni articolari

Si usa il termine “graduale” perchè nel corso degli anni può essere necessario ripetere l’intervento per apportare nuove correzioni.

Sulla base di un’anamnesi viene concordato il piano operatorio direttamente col paziente o la sua famiglia.

L’applicazione del trattamento in anestesia generale inalatoria consente l’eliminazione di 10-16 contratture muscolari alla volta, mentre in anestesia locale è possibile eliminare 4-6 contratture muscolari alla volta.

Il tempo che intercorre tra un trattamento e l’altro dipende dalla gravità del disordine motorio, dalla presenza di patologie associate e dalla curva di crescita (nel caso di bambini).

La Fibrotomia Graduale rappresenta una valida alternativa all’ortopedia classica per diversi motivi, il primo e più importante è senza dubbio rappresentato dalla microinvasività.

Rispetto alla tenotomia , che ha lo scopo di correggere le alterazioni e gli atteggiamenti viziosi del muscolo con interventi chirurgici invasivi che prevedono tagli e sezionamenti dei tendini, la fibrotomia graduale secondo il metodo Ulzibat interviene direttamente nelle zone dei muscoli dove sono presenti cambi strutturali senza praticare tagli.

Rimuovendo le contratture presenti vengono rilasciate le articolazioni coinvolte ed il paziente è finalmente in grado di:

  • assumere nuovi movimenti;
  • migliorare la propria mobilità.

Rispetto agli altri interventi, chirurgici e non, la fibrotomia graduale si distingue per:

  • BASSO LIVELLO di TRAUMATISMO (piccole ferite facilmente medicabili);
  • VERSATILITA’, perchè è possibile trattare diversi gruppi muscolari contemporaneamente;
  • POCHI RISCHI, trattandosi di un intervento chirurgico questi sono legati al tipo di operazione e, nello specifico, possono essere: rompimento dei vasi o dei nervi o infezione delle ferite. Tuttavia essendo una tecnica microinvasiva ed essendo le incisioni di dimensione minima (pochi mm), i rischi vengono notevolmente ridotti rispetto ad un intervento tradizionale.

Trattandosi di un intervento in DAY SURGERY o ONE DAY SURGERY il processo di recupero post operatorio può essere svolto a casa, l’ambiente migliore per recuperare per un paziente.

La fibrotomia graduale è particolarmente efficace in caso di:

  • Paralisi Cerebrale Infantile (emiplegia, diplegia, tetraplegia) dopo i tre anni di età;
  • Paraparesi Spastiche;
  • Esiti di ictus o ischemie;
  • Sindrome del tunnel carpale;
  • Fasciti Plantari;
  • Fasciotomia;
  • Fibromialgie;
  • Ipertono;
  • Sindrome del dolore miofasciale.

La fibrotomia graduale è un trattamento microchirurgico non invasivo: un intervento ha generalmente una durata di circa 20 minuti a seconda della patologia e del numero di contratture muscolari.

Solitamente si esegue in regime di anestesia generale senza intubazione e, compatibilmente con i protocolli sanitari e medico-legali locali, la fibrotomia è effettuabile in one day surgery.

Gli interventi di fibrotomia graduale vengono eseguiti presso la clinica Domus Medica impegnata con passione e professionalità nella prevenzione, nell’assistenza sanitaria e nella tutela della salute e del benessere dell’individuo, ponendo al centro dell’attenzione il paziente.

Dr. Alexey Repetunov

Medico Chirurgo, specialista in Traumatologia e Ortopedia
Vedi la Scheda Completa

Play Video

TESTIMONIANZE

Play Video

LA PAROLA AI PAZIENTI

"Ciao sono la mamma di una bambina di 9 anni affetta da Paralisi Celebrale.
La nostra bambina ha già subito due interventi di fibrotomia che si sono rivelati entrambi positivi da subito. L’intervento le ha dato la possibilità di muoversi meglio, poggiare i piedi a terra e affettuare movimenti che prima dell’intervento le erano impossibili visto la poca flessibilità degli arti superiori e inferiori. Stiamo programmando un terzo intervento seguito da un nuovo ciclo di riabilitazione intensiva. Grazie Dott. Repetunov

Richiedi informazioni o prenota un appuntamento